mancino_un-pediatra-in-famiglia417_55_h250

Mauro Mancino

150x150

Un Pediatra in Famiglia

Mauro Mancino

150x150

Un Pediatra in Famiglia

IMG_2602-Home-760x440

Mi chiamo Mauro Mancino, opero come pediatra convenzionato presso lo Studio Pediatri Associati di Pesaro ed anche come libero professionista. Mi sento un amico dei bambini e sono dalla loro parte. La curiosità che ho per lo studio delle fasi di sviluppo neuro-psicologico dei bambini ha portato ad occuparmi di Psicopatologie dell’Apprendimento.

Da sempre alla ricerca delle cure più efficaci, ho indagato una metodologia terapeutica complementare all’allopatia. Unire le due discipline mi permette di fornire ai bambini le cure più adatte al loro caso.

Ho sia una formazione scientifica con la Laurea in Medicina e Chirurgia e le Specializzazioni in Pediatria e Nefrologia ed il Master in Psicopatologia degli Apprendimenti, sia una formazione umanistica per la Laurea in Scienze Religiose che mi ha acconsentito di approfondire i fondamenti antropologici e di valutare gli aspetti morali collegati alla quotidianità della vita.

Osservare come imparano a vivere, a mangiare, a dormire, a stare insieme ai genitori ed alle persone che li circondano, curando la loro salute. Aiutare a risolvere i problemi della crescita del bambino sostenendo i genitori nelle fatiche che nascono in famiglia. Salute, comfort, crescita, sostegno al bambino e alla famiglia dal momento in cui nascono è la mia missione.

tabelt

Ho accettato di candidarmi con la lista civica del Faro di Pesaro in appoggio alla candidatura dell’attuale Sindaco Matteo Ricci per diversi motivi: prima di tutto perché ritengo sia doveroso, ad un certo punto della mia vita, potere dare un contributo che esca dal mio stretto contesto professionale poi perché questa è la città dove sono nato e che amo e dunque merita il mio impegno.

Fare richiesta del voto sottintende che ci sia un progetto che vada oltre le promesse tipiche di ogni campagna elettorale. Mi sono riconosciuto nel programma della mia lista e vorrei aggiungere “cosa mi piacerebbe fare” in materia di Sanità, Politiche Sociali, Ecologia.

INFANZIA, E POLITICHE GIOVANILI E SOCIALI:

  • Mi piacerebbe vedere unite le risorse delle associazioni di volontariato e no profit con quelle pubbliche per promuovere progetti specifici fondati sul principio di Sussidiarietà come previsto dalla legge regionale n 32 del 01 dicembre 2014.
  • Proporrei dei “servizi conciliativi” potenziando progetti come quello “Tata” che prevede l’attivazione di un corso di formazione finalizzato alla qualificazione di baby sitter come sostegno ai nuclei familiari con bambini in età dal nido alla scuola d’ infanzia (3 mesi-6 anni). Alle famiglie che si avvalgono delle operatrici formate nell'ambito del progetto viene riconosciuto un contributo economico.
  • Promuovere progetti con lo scopo di formare già dalle scuole elementari all’educazione civica e alla prevenzione delle dipendenze patologiche di ogni tipo.
  • Creare o valorizzare le strutture di collegamento con le Scuole per individuare le reali necessità delle nuove generazioni.
  • Creare o valorizzare o potenziare strutture volte alla prevenzione e trattamento dei soggetti affetti da decadimento delle funzioni cognitive-comportamentali legate all'avanzamento dell’età.

SANITÀ:

  • Promuovere la conclusione delle trattative in corso per l’erogazione di un servizio di continuità assistenziale pediatrica durante il week end.
  • Utilizzare in maniera appropriata le disposizioni di legge già presenti per la prevenzione e la cura delle disabilità cercando soprattutto di eliminare le barriere architettoniche.
  • Fornire i Pediatri di Libera Scelta, gli educatori dei nidi e scuole di infanzia e le famiglie degli strumenti per l’identificazione precoce dei segni dei disturbi dello spettro autistico così da poterli inviare il più presto possibile ai centri di Neuro-Psichiatria Infantile di riferimento.
  • Promuovere le terapie complementari come la Pet- Therapy o la Musicoterapia a tutti i livelli e potenziare e assistere i progetti come “nati per leggere” e “nati per la musica”.

ECOLOGIA:

  • Promuovere il mantenimento dei parchi come risorsa pubblica per la ricreazione dei cittadini e creare percorsi naturalistici per non vedenti e/o diversamente abili.
  • Stimolare l’utilizzo delle energie “pulite” incentivando anche economicamente i loro impianti a livello domestico.
  • Continuare con la raccolta differenziata per consentire al massimo il riciclo ed il riutilizzo delle materie già a disposizione.
  • Ridurre al minimo gli sprechi di cibo costituendo e potenziando le strutture di recupero delle materie prima del loro deperimento.

Questa è una sintesi, molto stringata, delle mie aspirazioni. Ci sono aspetti che rappresentano una novità ed altri che vogliono essere l’evoluzione di realtà già esistenti. Sia chiaro che completamenti e migliorie sono sempre possibili col lavoro di tutte le persone di buona volontà.

tabelt

Ho accettato di candidarmi con la lista civica del Faro di Pesaro in appoggio alla candidatura dell’attuale Sindaco Matteo Ricci per diversi motivi: prima di tutto perché ritengo sia doveroso, ad un certo punto della mia vita, potere dare un contributo che esca dal mio stretto contesto professionale poi perché questa è la città dove sono nato e che amo e dunque merita il mio impegno.

Fare richiesta del voto sottintende che ci sia un progetto che vada oltre le promesse tipiche di ogni campagna elettorale. Mi sono riconosciuto nel programma della mia lista e vorrei aggiungere “cosa mi piacerebbe fare” in materia di Sanità, Politiche Sociali, Ecologia.

INFANZIA, E POLITICHE GIOVANILI E SOCIALI:

  • Mi piacerebbe vedere unite le risorse delle associazioni di volontariato e no profit con quelle pubbliche per promuovere progetti specifici fondati sul principio di Sussidiarietà come previsto dalla legge regionale n 32 del 01 dicembre 2014.
  • Proporrei dei “servizi conciliativi” potenziando progetti come quello “Tata” che prevede l’attivazione di un corso di formazione finalizzato alla qualificazione di baby sitter come sostegno ai nuclei familiari con bambini in età dal nido alla scuola d’ infanzia (3 mesi-6 anni). Alle famiglie che si avvalgono delle operatrici formate nell'ambito del progetto viene riconosciuto un contributo economico.
  • Promuovere progetti con lo scopo di formare già dalle scuole elementari all’educazione civica e alla prevenzione delle dipendenze patologiche di ogni tipo.
  • Creare o valorizzare le strutture di collegamento con le Scuole per individuare le reali necessità delle nuove generazioni.
  • Creare o valorizzare o potenziare strutture volte alla prevenzione e trattamento dei soggetti affetti da decadimento delle funzioni cognitive-comportamentali legate all'avanzamento dell’età.

SANITÀ:

  • Promuovere la conclusione delle trattative in corso per l’erogazione di un servizio di continuità assistenziale pediatrica durante il week end.
  • Utilizzare in maniera appropriata le disposizioni di legge già presenti per la prevenzione e la cura delle disabilità cercando soprattutto di eliminare le barriere architettoniche.
  • Fornire i Pediatri di Libera Scelta, gli educatori dei nidi e scuole di infanzia e le famiglie degli strumenti per l’identificazione precoce dei segni dei disturbi dello spettro autistico così da poterli inviare il più presto possibile ai centri di Neuro-Psichiatria Infantile di riferimento.
  • Promuovere le terapie complementari come la Pet- Therapy o la Musicoterapia a tutti i livelli e potenziare e assistere i progetti come “nati per leggere” e “nati per la musica”.

ECOLOGIA:

  • Promuovere il mantenimento dei parchi come risorsa pubblica per la ricreazione dei cittadini e creare percorsi naturalistici per non vedenti e/o diversamente abili.
  • Stimolare l’utilizzo delle energie “pulite” incentivando anche economicamente i loro impianti a livello domestico.
  • Continuare con la raccolta differenziata per consentire al massimo il riciclo ed il riutilizzo delle materie già a disposizione.
  • Ridurre al minimo gli sprechi di cibo costituendo e potenziando le strutture di recupero delle materie prima del loro deperimento.

Questa è una sintesi, molto stringata, delle mie aspirazioni. Ci sono aspetti che rappresentano una novità ed altri che vogliono essere l’evoluzione di realtà già esistenti. Sia chiaro che completamenti e migliorie sono sempre possibili col lavoro di tutte le persone di buona volontà.

Home

Updated on 2019-05-14T23:09:37+00:00, by admin.